venerdì 12 ottobre 2012

Il Bel Paese?

Ma è possibile che vediate il bicchiere sempre mezzo vuoto?
O vuoto del tutto?
Vi sembra normale continuare a lamentarvi dei presunti, e sottolineo presunti, problemi che, secondo una valutazione distorta e disfattista della realtà (la vostra, sia chiaro) affliggono il paese?

No, non è normale.

Ma voi, imperterriti, proseguite nella protesta sterile e inconcludente, ricorrendo alle solite frasi fatte,  in base alla quali “è tutto un magna magna  e “i politici rubano” e “la violenza: non se ne può più di questa violenza” e “gli stranieri ci fregano il posto il lavoro” e “i giovani si drogano”, proseguite in questa stucchevole lagna che ha l’unico effetto di danneggiare l’immagine della nazione.

E tutto questo, ne sono sicuro, mentre esaltate quanto avviene al di là dei confini, un’esaltazione a prescindere, per partito preso, malati come siete di acritica esterofilia.

Non vi capisco.

Eppure, basterebbe così poco per essere obiettivi e di conseguenza lieti, per la vostra favorevole condizione.
Vi basterebbe togliere, per un attimo, le fette di salame disfattista che precludono una visione serena di quanto vi circonda.

Prendete il sottoscritto, ad esempio.

Me ne sto qui, seduto su questa panchina in legno, verniciata di recente, sulle rive di un piccolo lago sul quale viaggiano, puntuali, e sottolineo puntuali, dei bianchi e placidi battelli.

Me ne sto qui, a inebriarmi di aria pura (il livello dello smog non è certo quello strombazzato nelle vostre campagne ecoterroristiche) e penso che non vi sia niente di meglio che vivere in una nazione che si distingue per la bellezza artistica e paesaggistica, dove lo Stato fornisce adeguati livelli di istruzione per tutti, una nazione nella quale il diritto alla salute è assicurato a prescindere dal ceto sociale, la rete di trasporto pubblico è tanto estesa quanto efficiente, un lavoro dignitoso non si nega a nessuno (e, qualora dovesse mancare, vi sono opportuni ammortizzatori), un paese laico e pluralista, dove la libertà di espressione viene tutelata, una terra che crede nelle nuove generazioni alle quali garantirà un futuro migliore.

Tutto ciò non vi basta?
Vi sembra poco?
Cosa dite?

Il tempo?

Vi rammaricate delle giornate che si accorciano, dell’autunno triste e malinconico, anticamera di un inverno che durerà un’eternità, della depressione che ne deriva (pure meteoropatici siete), del sole che vi manca ecc.ecc.?

Va bene.
Su questo posso darvi ragione.
Però, anche voi, suvvia, un minimo di elasticità, di comprensione, di spirito d’adattamento.
Siamo ad Ottobre, cazzo, non potete pretendere più di tanto da Stoccolma.

14 commenti:

Sara Scavolini ha detto...

Ah ecco.. me pareva :D Stoccolma!

Alessandra ha detto...

per un attimo ho temuto che si trattasse della terra elvetica.

pyperita ha detto...

Lo sapevo che non parlavi dell'Italia!

Vanessa ha detto...

fra me e me pensavo: "Mah, sarà il caso di avanzare qualche timida obiezione?", e invece mi hai fregato :D

Post molto simpatico e piacevole!

Silver Silvan ha detto...

Mi stavo incazzando, pensando "ma che vuole, 'sto qua?!" Così, all'ultima riga, ho riso.

PuroNanoVergine ha detto...

@Sara Scavolini
E' solo questione di tempo: prima o poi li raggiungeremo.

@Alessandra
Cos'hai contro la Svizzera?
Basta il cioccolato per perdonarle il resto ;-)

@pyperita
Temevo che leggendo il brano si potesse capire in anticipo dove volevo andare a parare.

@Vanessa
Grazie per l'apprezzamento.
Per il resto critica pure senza problemi, se sei svedese di Stoccolma :-)

@Silver Silvan
Buono, nel senso che a differenza di Pyperita, il ribaltamento finale ha funzionato.

CirINCIAMPAI ha detto...

se solo gli autoctoni non fossero tutti così dannatamente diversamente bassi...

PuroNanoVergine ha detto...

@CirINCIAMPAI
Hai ragione, maledetti spilungoni :-)

manupia ha detto...

questa poi la deve leggere la nostra Fili!!

PuroNanoVergine ha detto...

@manupia
Mi chiedo se abbia mai dato un'occhiata al blog (???)

manupia ha detto...

secondo me si, mi sembra una attenta ...però mah??

PuroNanoVergine ha detto...

@manupia
Non ho il "coraggio" di chiederglielo :-)

Turz ha detto...

Già mi ero insospettito quando parlavi di istruzione, poi quando hai detto "la rete di trasporto pubblico è tanto estesa quanto efficiente" ho pensato "chiaro, in Italia non è né estesa né efficiente, quindi è vero".

Ma poi hai rovinato la sorpresa dicendo "laico e pluralista" e tutto quello che segue :-)

Saluti dalla Germania :-)

PuroNanoVergine ha detto...

@Turz
Volevo contare sull'effetto sorpresa, ma in effetti le frasi che hai indicato lo rendevano improbabile.
Saluti dall'Italia :-)

;