giovedì 6 dicembre 2012

Dio esiste...

… ma è pigro.

24 commenti:

yetbutaname ha detto...

oppure è stanco
ciao

Mìgola ha detto...

o distratto...

pyperita ha detto...

Ma forse era stanco, forse troppo lontano, davvero lo nominai invano.

PuroNanoVergine ha detto...

@yetbutaname
Considero la pigrizia una forma di stanchezza immotivata.

@Migola
Molto distratto.

@pyperita
Quindi nominarlo invano più che un peccato è una constatazione dell'inutilità del richiamo.

ciku ha detto...

no macchè. la pigrizia è un dignitosissimo stato di quiete persistente, altro che stanchezza. secondo me, se ci dovesse essere davvero qualche dio in giro, la sua colpa sarebbe "ubriachezza molesta".

[grande citazione, pyp :-)]

PuroNanoVergine ha detto...

@ciku
Non avevo colto la citazione di pyperita (grazie ciku).

Anonimo ha detto...

Dio esiste. Ma ha l'intestino pigro. E si vede.

Io diffido degli stitici.

PuroNanoVergine ha detto...

@Anonimo
Mi dissocio dal commento, prima che ci scappi un fulmine dall'alto dei cieli.

Anonimo ha detto...

Non scappò fulmine alcuno. In compenso, sono stata punita. Ho avuto la sventura di scialacquare ben 26 Euro nell'acquisto inconsapevole del libro più imbecille che abbia acquistato in in mezzo secolo. Odio ritrovarmi un libro idiota tra le mani.

Claudiappì ha detto...

Dio non esiste, ma noi siamo troppo pigri per pensarla così ;)

PuroNanoVergine ha detto...

@Anonimo
Ora mi incuriosisci: quale libro sarebbe?

@Claudiappì
O troppo impauriti.

Silver Silvan ha detto...

L'ultimo di un tal Jodorowsky. Mi interessava la teoria, affascinante, dell'influenza delle tradizioni familiari nella vita degli individui. Purtroppo non l'ho sfogliato, come faccio abitualmente. Altrimenti mi sarei accorta che era una cazzata stratosferica. Sobbalzando continuamente nel leggere di eresie varie prese sul serio, tipo la lettura dei tarocchi (sic!) sono arrivata a pag. 92, poi ho desistito, era proprio troppo. Sono indecisa se scaraventarlo nel cestino della carta della raccolta differenziata o mandarlo all'editore con un topo morto dentro, pregando di farlo avere all'autore alla prima occasione. Peccato non faccia più regali di Natale, altrimenti potrei regalarlo a qualcuno che mi sta sui coglioni. Guardi, il Rossari meritava, questo è proprio un libro spazzatura. Spero non mi abbia danneggiato i neuroni, quel poco che ho letto. Non le consiglio di comprarlo. Con quei soldi ci compri i fiori alla fidanzata!

PuroNanoVergine ha detto...

@Silver Silvan
Jodorowsky lo conosco solo di fama: dovrebbe essere il regista de La Montagna Sacra (se non avessi consultato google avrei detto La Montagna Incantata ;-)).

Sapevo del suo amore per i tarocchi e della sua amicizia ricambiata con Battiato (che a me sembra un pallone gonfiato ;-)): forse ha pure partecipato a un film del cantante, regista, assessore siciliano.

Silver Silvan ha detto...

Ma no, Battiato è simpaticamente supponente ed incredibilmente snob. Adoro quelli snob, purché abbiano ragione di esserlo! Per me ha a che fare con l'avere un alto concetto di se stessi. Se è motivato ben venga. Sicuramente meglio della falsa umiltà, che trovo insopportabile. Comunque, visto che mi piace contraddirmi, ho ricominciato a leggerlo. Che dire? Ci sono interessanti punti di vista e cazzate stratosferiche che cozzano tra loro, almeno per me. Ad esempio, il tizio propone di chiedersi quale sia il proprio scopo nella vita. Porca vacca, non so che rispondere. Lei? Mi dica che ne ha uno!

PuroNanoVergine ha detto...

@Silver Silvan
Con tutto il rispetto per Jodo la proposta di chiedersi quale sia lo scopo nella vita, beh, non mi sembra così originale.
E' una domanda che ci si pone da millenni senza che vi sia stata data una risposta soddisfacente (parere personale).
Non ho ovviamente una risposta proprio perché temo non si possa dare.
Personalmente alterno momenti in cui non vado oltre alla soddisfazione di piccoli piaceri personali, terra-terra (pappa, cacca, nanna) ad altri più "elevati" (cinefilia spinta, la scrittura, la lettura...), piaceri comunque effimeri, destinati a svanire come il nostro misero corpo :-)

Silver Silvan ha detto...

Ammazza, che umore funereo...

zuppadiparole ha detto...

senta, caro PNV, oltre alla pigrizia comprovata di Nostro Signore, mi pare un po' impigrito pure lei! Si dia da fare, diamine...i suoi lettori (io per prima) hanno bisogno delle sue chicche.
Forza, con 'sto raccontino di Natale(breve, profondo ,intelligente, diverso)!

PuroNanoVergine ha detto...

Silver Silvan
Nessuna "funereirità" :-)

@Toniq
Eccola servita (è un racconto che postai già a suo tempo: la pigrizia mi impone la ripubblicazione).

Silver Silvan ha detto...

Ehi, la informo che ho trovato il mio scopo nella vita! Tornare nell'utero e non uscirne più! Certo, non è di facile realizzazione, ma che importa? Mi sembra un ottimo scopo. Sto continuando a leggere, sempre col sopracciglio alzato, ho finito la quarta parte. La terza non era niente male, quanto meno perché corrispondeva a criteri logici e teorici condivisibili. A questo punto lo finisco, almeno posso avere la soddisfazione eventuale di parlarne male con cognizione di causa. Lei però dia retta, non lo compri. Magari si sfogli in libreria la terza parte! Finora, l'unica interessante.

PuroNanoVergine ha detto...

@Silver Silvan
Sulla falsariga del Misterioso caso di Benjamin Button (il film non l'ho visto, ma conosco vagamente la trama).
Complimenti per l'abnegazione nel proseguire con Jodo (non ho intenzione di leggerlo: non sopporto argomenti come i tarocchi, gli oroscopo, l'astrologia... il mese prossimo posterò un racconto dedicato a Paolo Fox che considero più o meno come l'Anticristo :-)).

Silver Silvan ha detto...

Mah, devo dire che è diventato più avvincente, specie se non parla di tarocchi. Ad esempio è affascinante la teoria del nostro destino influenzato dal tipo di parto e dall'idea della gravidanza e del parto delle donne della famiglia. Ci sono spunti interessanti, ribadisco. Se avesse evitato di fare un minestrone con le pseudo scienze sarebbe stato meglio

Uno che si chiama Paolo Fox mi fa desiderare di regalargli un viaggio nel tempo in Inghilterra. All'epoca della caccia alla volpe.

PuroNanoVergine ha detto...

@Silver Silvan
Concordo al 100% su Paolo Fox ;-)

Anonimo ha detto...

Finite le 600 pagine del mattone. Per carità, non lo compri e dissuada chiunque dal comprarlo. Quanto a me, credo che lo butterò. Non sopporto che stia in mezzo a libri ben più degni un ammasso di pagine che, come rimedio ad un cattivo rapporto col denaro, propone di mettere tre monete d'oro in un sacchetto e di infilarselo nel culo. È troppo contro i miei principi, anche se lo chiamano rito di psicomagia!

PuroNanoVergine ha detto...

@Silver Silvan
Starò lontano dal libro e ancor più dalla psicomagia.
Grazie per l'avviso.

;