sabato 27 settembre 2014

Due (in) orizzontale



(Post consigliato a un pubblico adulto: nel racconto si usano termini sconvenienti quali "culone", "patonza", "pisellino", "cruciverba" e... persino... "Cardinale").

* * *

“Si?” è la voce metallica del citofono a rispondermi.

“Sono PuroNanoVergine, quello dell’annuncio, si ricorda?”

“Terzo piano, prima porta a sinistra. L’ascensore non funziona.”

Scendo dal seggiolino (mi porto sempre dietro un seggiolino quando vado per citofoni), entro nel palazzo, condominio anni 50 in pessime condizioni, e mi preparo ad affrontare la rampa di scale.
I gradini sono alti, seggiolino sulle spalle, sarà una faticaccia raggiungere la vetta.
A metà del secondo piano sento dei tacchi avvicinarsi, mi volto, una vecchia dai capelli grigi cotonati, uno scialle verde sopra un golfino grigio scuro, le scarpe troppo rumorose (il suono rimbomba nel vano scale), avanza due gradini alla volta: non ci sono più le vecchiette tremolanti di un tempo. A sorpasso avvenuto si gira e:

Vecchietta      Ha bisogno?
PNV                No grazie, sono quasi arrivato (indico la porta che si vede alla fine della rampa)
Vecchietta      Ah, va dalla zoccola?
PNV                Si.

Se la vecchietta abita qui non posso mica fingere.

L’annuncio sul giornale recitava “Franca, abile massaggiatrice cervical-testicolare, ti attende per massaggi rigeneranti dalle 15 alle 20: astenersi perditempo e portavoce governativi!”.

Sono di fronte alla porta della “massaggiatrice”.
Stanco morto.
Altro che bagno turco: goccioloni di sudore formano una piccola pozzanghera sul pianerottolo.
Busso.
La porta si apre.

Franca   Ahahahaha!
PNV       É per la bassezza?
Franca   No, il seggiolino, ahaha, verde, ahaha, a pois rosa, ahaha. Dai entra, ahaha.

Una vestaglia semitrasparente e un appetibile culone che mi ondeggia di fronte.           
Un metro e sessantacinque d'altezza. Le misure, occhio e croce, 100 – 85 - 110.

Franca   20 con la mano, 40 con la bocca, 60 con la passera.
PNV       Sono quì per il 60 (risposta decisa)
Franca   Spogliati.

Mi tolgo il giubbetto da Top Gun, le scarpine Chicco, i jeans D&G (pupo collection), la felpa, la canottiera e gli slip mostrapacchetto.

Franca   Ahahahhah!
PNV       Cosa c’è?
Franca   Il pisellino. Ma allora quella storia dei nani, la L rovesciata, è una palla?

PNV   No, tutto vero. La regola c’è, purtroppo pure l’eccezione (indico il piccolo pene sonnecchiante).

Franca monta sul letto, ampio ondeggiare del culo da sinistra a destra (ha un materasso ad acqua).
La seguo, sto per arrampicarmi, all’improvviso torno indietro, dirigendomi verso i vestiti abbandonati per terra.

Franca  Ci hai ripensato?
PNV      No, mi stavo dimenticando la frase.

Estraggo un foglietto dai pantaloni. Lo apro e mi preparo alla lettura.

Franca    Frase?
PNV        Si, per me questo è un momento storico, la mia prima volta.
Franca    Anche per me è la prima volta…
PNV        Ooooh: una zoccola vergine?
Franca    ... intendevo con un nanetto.

PNV      Volevo ben dire. Il mio invece è il battesimo del fuoco e per l’occasione mi ero preparato una frase da recitare, un po’ come Armstrong quando mise piede sulla Luna. Ricordo che disse:  Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande balzo per l'umanità”.

Franca    Sulla Luna non ci sono mai stati.
PNV        Impossibile, non ci credo.                         

Franca  Te lo dico io. Era un film girato a Hollywood, dal grande regista Stanley Kubrick. Comunque, se ti va, leggi la frase.

PNV       (voce impostata) Non sarà un balzo per l'umanità, ma per me la patonza è una gran novità.

Franca    Un poeta, ahaha, un poeta.

Mollo il foglio, pochi passi, balzo da leoncino e… ops… mi ritrovo sul letto.
Franca allarga le gambe, una foresta nera minacciosa mi osserva.

Franca     Perché ti sei fermato? Hai paura?

PNV        No, cioè si, quella massa pelosa. Le passerine che guardo su Pornhub sono tutte depilate.

Franca    É la moda del momento. A me non piace. Preferisco il modello barbudos, fa molto Fidel Castro.

Avanzo circospetto.
Franca allunga un braccio e piglia dal comodino, a fianco del letto, una copia de La Settimana Enigmistica.

Franca   Ti dispiace se mentre trombi finisco il cruciverba?
PNV       Quello facilitato?
Franca   No, il Bartezzaghi.

PNV       Complimenti.
Franca   Grazie.
PNV     Scusa, prima delle parole crociate, mi fai vedere dove sta il clitoride?
Franca   Qua (me lo indica con l’indice).
PNV       Posso dargli una toccatina?
Franca    Fai pure, è compreso nei 60 euro.

Si immerge nel cruciverba.
Dopo qualche secondo:

Franca    Siiii.
PNV       (vanitoso) Stai godendo, eh?
Franca   No, era il sette verticale “- Un’esclamazione di piacere – 5 lettere”
PNV        (deluso)   

Franca   Questa poi è veramente difficile: due orizzontale “Due in orizzontale – 10 lettere”  

PNV        FrancaePNV

Controlla che la risposta possa combaciare con le altre definizioni inserite.

Franca    Ma dai! Come poteva Bartezzaghi sapere che adesso io e te...?

PNV      É un veggente. Sta mollando i cruciverba, non gli riescono bene come una volta, vuole diventare il nuovo Frate Indovino.

Franca   Beh, mi sembra sulla buona strada. Perché, voglio dire, non ha mica messo “Due in verticale”. In piedi mi arrivi all’ombelico. Forse con lo sgabello.

PNV       Leggi il due verticale.
Franca   (esterefatta) “Due in verticale con lo sgabello a pois rosa – 10 lettere”

PNV        FrancaePNV.

Franca   Al confronto Nostradamus era un pivellino. Però ha usato la stessa risposta per due definizioni differenti, di fantasia gliene è rimasta poca.

PNV      In realtà quelli della Settimana Enigmistica lo hanno già licenziato.
Franca   E lui non se ne è andato?

PNV      La lettera di licenziamento è crittografata. Tempo di decifrarla e farà fagotto. Scusa, puoi dare un’occhiata al 18 verticale?

Franca   “Franca lo farà ciucciare a PuroNanoVergine – 9 lettere”
PNV        Capezzolo.
Franca   Non può essere, non è compreso nel prezzo. Ci sono, la risposta è Finocchio.
PNV        Sicura?

Il Bartezzaghi, per 10 euro, mi aveva giurato che avrebbe inserito capezzolo (altro che veggente).

Franca   Certo, la F si incrocia con la prima lettera del 18 orizzontale “Il nome di Bertinotti – 6 lettere”

PNV      Cirino (ultimo disperato tentativo per convincerla).
Franca   Fausto.
PNV      (amareggiato cambio obiettivo) Se non hai niente in contrario mi “introduco”.
Franca   Fai, fai pure.

Che tristezza.
Tanta attesa per nulla.
Provo a stantuffare, ma il mio pelvico amico fatica a mantenersi eretto.
Il Bartezzaghi mi ha tolto tutta l’eccitazione.
Mentre spingo vedo il braccio di Franca che si muove per completare il cruciverba.
A un certo punto se ne esce con un:

Franca  Siiii.
PNV      Il "veggente" ha riciclato anche questa risposta?
Franca  No, per un attimo mi hai fatto godere. Punto G toccato.
PNV      Modestamente (il morale si risolleva)
Franca   Vola basso nanetto, è il classico colpo di culo del principiante.
PNV      (morale sottozero).

Riprendo con il “dentro/fuori”  sempre più stancamente.
Neppure Rocco Siffredi ce la farebbe con una compagna concentrata nelle parole incrociate.

Non le vedo manco il viso, nascosto dal giornale.

Davanti a me, in primo piano, la copertina de La Settimana Enigmistica, un cruciverba di media difficoltà, con la consueta foto di un vip in bianco e nero.
Almeno ci fosse la Fenech e non il volto macchiavellico del Cardinal Bertone che mi guarda minaccioso.

Mollo tutto.
Sgancio il papagno dalla passera, scendo silenzioso dal letto, vado a rivestirmi.
Dopo un minuto buono Franca abbassa il giornale.

Franca   Ehi, hai finito?
PNV       Si.
Franca   Così? Zitto zitto? Non vorrai mica fare il furbetto e non pagare?
PNV       I soldi sono lì (indico la sedia). Ora devo proprio andare. Ciao.

Faccio per uscire quando la zoccola mi richiama.

Franca    Scusa, una curiosità. Adesso come fai con il tuo nome? Da PuroNanoVergine a PuroNano?

PNV        Rimango PuroNanoVergine.
Franca    Eh no, hai trombato!
PNV        Chi lo dice?

Franca   Come “Chi lo dice?”. E’ successo. E poi lo hai detto tu. Hai pure letto la frase come Armstrong sulla Luna.

PNV      Se sulla Luna non ci sono mai stati, noi non abbiamo mai ciulato. Quello era un film di Stanley Kubrick, questo sarà un film ..

Franca    Di StevenSpielberg?
PNV        No, di Joe d’Amato (*)

* * *

(*) Nota per il Cardinal Bertone: Joe d'Amato è stato un maestro del cinema porno (ma non solo).


13 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro PNV (continuo a chiamarti così, il nome può non avere importanza), sei molto simpatico ma non riesco a capire come puoi andare in giro per strada portandoti appresso un seggiolino, urtando gli altri passanti e rischiando di fare del male a qualcuno. E non parliamo di quel che succederebbe nella metro o in autobus. Non mi fido, se per caso ti incrocio camminando (o forse lo tieni appoggiato sulla testa?). Mah!
Nita M.

Straniero Imprudente ha detto...

Non è solo di realtà o finzione che stiamo parlando. Questa è anche una questione ontologica.

Il PNV, in quanto sè stesso, può ciulare davvero?
Ma poi, come si dice da qualche anno a questa parte (e visti anche i recenti scandali delle celebrità americane), parafrasando: "tira fuori la foto o non è mai successo".

Anonimo ha detto...

Nonostante il testo sia poco adatto a una strega timorata d'Iddio qual sono, devo dire che il pezzo è uno dei più divertenti, scintillanti, originali - per di più su un tema usato e abusato- che ho letto su un blog (talvolta ti si è avvicinato un certo kovalski, ma solo avvicinato, assolutamente...tu dici tutto con un garbo e una voluta paradossale innocenza che nessuno eguaglia!)
Davvero un peccato lasciare questo articolo solo su un blog !Purtroppo il tema non ha, come sai, attinenza con quelli della mia rivista, altrimenti mi intrometterei per pubblicarti su cartaceo (ammesso che ti interessasse, naturalmente)
BRAVISSIMO!

Passo ai dettagli che infastidiscono la Maestrina dalla Penna Rossa di Precossi : "qui" si scrive senza accento. "Esterrefatta" invece con due "R"
Lisistrata

PuroNanoVergine ha detto...

@Nita M.
Lo porto in giro stando ben attento a non urtare i passanti.
Da Franca sono andato a piedi, nessun rischio di bus o metro affollate.

@Straniero Imprudente
Hai ragione.
L'eventuale copula porterebbe all'estinzione del blog e fra non estinguersi e godere devo gioco forza scegliere l'opzione numero 1.

@Lisistrata
Ti ringrazio per i complimenti.
Proverò a immaginarmi un racconto subacqueo, ma temo suonerebbe falso (a differenza dei tuoi articoli che si sentono frutto di una passione vera, ben resa da te).
Fai bene a correggermi.
Evito però la modifica del testo perché l'editor di questa piattaforma, ogni volta che ho tentato la modifica di un post, mi raddoppia la spaziatura fra una riga e l'altra, obbligandomi a cancellarne una a una (non ho capito il motivo, ma d'allora evito correzioni in corso).

Anonimo ha detto...

PNV, noto che, pur essendo bassetto, ti ispiri a un astronauta per la frase augurale prima del tuo battesimo del fuoco con la massaggiatrice e questo fa capire quanto grande sia il modello al quale desideri conformarti. Ma non ricordo se hai mai scritto una poesia, certamente avrai fatto riferimento a qualche famoso poeta. Non pensi di farci conoscere prima o poi una tua opera? Nita M.

Anonimo ha detto...

La maturità di espressione, in un particolare contesto, fa perdonare l’uso termini sconvenienti come quelli che lei cita, Puro Nano, anche perché, tra le righe, si può facilmente intuire la maturità della personalità che li utilizza. Considero imperdonabilmente volgare, di una volgarità sconfinata, l’usare, con palese disprezzo, termini come “femmina” o “frocio” o anche altri, tralasciando i concetti e le idee che con un’insistente, fastidiosa sfrontatezza vengono di continuo proposti.Complimenti per il racconto, molto divertente, O.C.

PuroNanoVergine ha detto...

@Nita M.
Ho scritto qualche poesia che prima o poi inserirò, con gran vergogna, nel blog.
Il poeta di riferimento, anzi il poeta che incarnerò, sarà James Leopards.

@O.C.
Grazie per la maturità che esprimerei (è molto di facciata, perlomeno su certi argomenti "scabrosi").
Mi associo al concetto di volgarità nell'uso dei termini che hai indicato (e delle idee che ne sono espressione).

Anonimo ha detto...

Stai parlando del James che scrisse il famoso incipit:
“Franca, rimembri ancora
quel tempo della patonza mortale
quand’io, lieto e pensoso,
il limitare del vello tuo salivo?”?
Lisistrata

PuroNanoVergine ha detto...

@Lisistrata
Non era: "Franca, bimembri..."?

Anonimo ha detto...

forse! Bimembri come gli squali !
http://it.wikipedia.org/wiki/Emipene

( vedi che c’è un link con il mondo subacqueo? )
Lisistrata

Silver Silvan ha detto...

Il post è all'altezza dell'esperienza. Davvero infima.

PuroNanoVergine ha detto...

@Lisistrata
Allora scriverò un articolo per Playsub :-)

@Silver Silvan
Il giudizio sul post lo trovo eccessivo (ma lo accetto, ci mancherebbe).
Il giudizio sull'esperienza lo condivido (si tratta di un'esperienza di fantasia, ma nel mondo di PNV, una volta che appare sul blog, è comunque da ritenersi reale).

Silver Silvan ha detto...

Questo post è volgare. Per questo lo giudico il più brutto che abbia letto qui. Trovo apprezzabile l'ironia con cui condisce solitamente ciò che scrive. Qui manca. Vedo solo una spruzzata di comicità grossolana. Quella di Pippo Franco e di Alvaro Vitali, per dire. Che, a me, non piace.

;